E se l’integratore per capelli fosse un piatto al tartufo senza sapore?

E se l’integratore per capelli fosse un piatto al tartufo senza sapore?

Ciao,

ti stai chiedendo cosa c’entra un piatto al tartufo con l’integratore per capelli?
E se ti dicessi che un piatto al tartufo senza sapore è come un integratore poco efficace?

Bene, se ti ho incuriosito non ti resta che continuare a leggere questo articolo…

Perché ti faccio questo esempio?

Perché l’altro giorno è stato il compleanno di mio cugino e per l’occasione abbiamo organizzato una rimpatriata e siamo andati a pranzo fuori.

Vista l’occasione importante qualche giorno prima mio cugino era andato a parlare con il proprietario dell’osteria per definire il menù.

Se c’è una cosa che ci accomuna tutti è la passione per il tartufo, per questo mio cugino aveva richiesto un primo realizzato con questo alimento particolarmente pregiato.

Naturalmente si è raccomandato che il tartufo fosse fresco e che non venissero utilizzate salse tartufate già pronte, che spesso i ristoranti propongono.

Ma l’oste gli aveva assicurato di utilizzare solo tartufo fresco nella sua cucina.

L’oste gli aveva assicurato il tartufo fresco e di certo non poteva tirarsi indietro, ma considerando il costo del tartufo ha deciso di apportare qualche modifica alla ricetta originale e dimezzare la quantità di tartufo da utilizzare.

Certo ha realizzato la pasta al tartufo così come gli era stato chiesto,

ha mantenuto la promessa di utilizzare tartufo fresco,

ma qual è stato il risultato?

Un piatto al di sotto delle aspettative.

Ha utilizzato così poco tartufo rispetto al necessario che il sapore del tartufo potevamo solo immaginarlo.

A questo punto tu ti chiederai:

 “Sì d’accordo tutto molto interessante ma cosa c’entra tutto questo con l’integratore?”

Facile, quello che accade per la pasta al tartufo può accadere anche per gli integratori.

Mi spiego meglio, l’oste sul tavolo ha portato il piatto che avevamo richiesto, ha solo utilizzato meno tartufo rispetto alla quantità ottimale…

Ecco la stessa cosa accade per l’integratore, non è detto che un integratore che contiene tutte le componenti necessarie per il benessere dei capelli sia efficace in maniera ottimale.

Perché?

Perché la sua efficacia dipende dalla quantità di componente presente.

Le linee guida ministeriali sugli integratori prevedono, per quanto riguarda gli apporti di vitamine e minerali negli integratori, solo i livelli massimi consentiti, ossia la quantità massima da inserire al loro interno, ma non la quantità minima che dovrebbe essere presente all’interno dell’integratore affinché questo sia efficace.

Però devi sapere che solo determinate concentrazioni di vitamine e minerali possono portare ad un reale beneficio a livello cellulare.

Cosa significa questo?

Che se quando si realizza un integratore non vengono rispettati i valori nutritivi di rifermento di cui ti avevo parlato tempo fa,

quindi se ogni elemento non è presente nella dose necessaria per apportare un reale beneficio nell’organismo,

L’integratore risulterà meno efficace.

Tutto questo non basta.

Infatti come ti ripeto ormai da tempo non solo l’integratore gioca un ruolo fondamentale per il benessere e la cura dei tuoi capelli, ma è importante la costanza.

Visto che il tuo Trico 11 sta per terminare ti propongo questa offerta, da utilizzare entro i prossimi 3 giorni:

Quindi, acquistando una nuova confezione di Trico 11, avrai in omaggio lo shampoo rinforzante Trico 9 (shampoo artigianale italiano) e il bagnodoccia aromatico lavanda e agrumi.

Hai a tua disposizione 3 giorni di tempo per approfittare di questa offerta!

Allora cosa aspetti? Ti aspettiamo in farmacia.

Per avere i tuoi omaggi ti basterà mostrare, con il tuo telefonino, questa offerta alla dottoressa che ti servirà.

Non buttare all’aria tutto il lavoro fatto fino ad ora, i tuoi capelli hanno bisogno della tua costanza!

Dr. Angelo Labrozzi