3 motivi per i quali l’acido mandelico non può mancare nella tua crema.

Ciao,

sono la Dr. Raffaella Tocci ed oggi ti voglio parlare delle proprietà dell’acido mandelico.

L’acido mandelico è un principio attivo molto importante che può essere utilizzato per un unico obiettivo: rendere il tuo incarnato e la tua pelle più luminosa e più pura.

L’acido mandelico deriva dal mandorlo amaro, infatti dal nome si può capire che deriva proprio dalle mandorle.

Esso, in realtà, veniva utilizzato già nell’antichità come esfoliante.

Oggi abbiamo scoperto che l’acido mandelico, oltre ad avere proprietà esfolianti, può essere utilizzato anche come purificatore della pelle. in quanto ha un effetto antinfiammatorio antibatterico.

Esso può essere utilizzato sotto forma di maschera per il viso o sotto forma di creme.

Molto spesso nelle creme viene associato l’acido glicolico ed anche viene associato l’acido ialuronico.

Quali sono le proprietà dell’acido mandelico?

  • Può essere utilizzato sulle pelli molto grasse o ricche di sebo;
  • E’ un alleato contro l’acne;
  • Molto utile poichè aiuta ad eliminare il rossore;
  • Può essere utilizzato come esfoliante;
  • Può essere utilizzato come peeling;

Obiettivamente per il peeling viene utilizzato l’acido glicolico. Però l’acido mandelico ha dei vantaggi in più rispetto all’acido glicolico.

Innanzitutto può essere utilizzato su tutti i tipi di pelle. In tutte le stagioni dell’anno.

Anche sulle pelli più delicate, perchè è un esfoliante molto delicato.

L’acido glicolico, invece, è preferibile non utilizzarlo in estate perchè potrebbe dar luogo a macchie cutanee con l’esposizione al sole.

Come va fatto il peeling?

  • Innanzitutto il viso deve essere pulito;
  • Và applicato su tutto il viso;
  • Evitare la zona perioculare;
  • Lasciarlo in posa 5 minuti;
  • Risciacquare.

Rispetto all’acido glicolico non provoca bruciore.