Come utilizzare l’acqua di cocco per combattere la cellulite

Ciao,

sono la Dottoressa Raffaella Tocci.

Oggi ti voglio parlare di un importante alleato contro la cellulite che si chiama Acqua di Cocco. La cellulite, come tutti sappiamo, è un fastidiosissimo inestetismo che tende a localizzarsi soprattutto sulle cosce e sui glutei. Essa è formata da cellule adipose che danno quel fastidiosissimo inestetismo che è chiamato “cuscinetto”.

Oggi vi voglio parlare dell’acqua di cocco. L’acqua di cocco si ottiene dalla noce di cocco, la devi distinguere da latte di cocco, infatti l’acqua di cocco è ricca di magnesio, potassio, molte altre vitamine e soprattutto ha un forte potere antiossidante, ha pochissime calorie ed è un alimento molto importante per le diete ipocaloriche contrariamente al latte di cocco che, invece, ha tante calorie ed è una bevanda differente dall’acqua.

Tra i benefici dell’acqua di cocco non solo c’è il fatto che appunto potrebbe essere un alleato contro la cellulite, ma inoltre ha un ruolo fondamentale poiché alcuni studi hanno rilevato che è importante anche per l’abbassamento dei trigliceridi. Inoltre è molto importante anche come antiossidante e ha un particolare ruolo anche nell’affaticamento probabilmente perchè è ricca di potassio e magnesio che giocano un ruolo chiave in cui siano moto presenti i sintomi di affaticamento, stanchezza dovuti allo stress.

Come assumere l’acqua di cocco? La cosa migliore è assumerne un bicchiere la mattina a digiuno prima di fare colazione, un altro bicchiere a metà mattinata, però ricorda, sempre lontano dai pasti, quindi a mezza mattinata un’ora prima di mangiare e anche a metà pomeriggio, sempre lontano dalla cena. Questo se vuoi assumere l’acqua di cocco bevendola.

L’acqua di cocco si trova in commercio da sola o, per esempio, associata al succo alla papaya, perchè hanno un ruolo drenante molto importante. Puliscono i reni. Tutto ciò che può essere dannoso per l’organismo.
Altro utilizzo:

prendete una tavoletta di ghiaccio e riempitela con acqua di cocco e poggiatela sulla parte adiposa.